logo Twitter logo Facebook logo Youtube logo Trentino
Marcialonga Android App Marcialonga Iphone App
Marcialonga bg3Marcialonga bg1Marcialonga bg2
home marcialonga home M. cycling home M. running
CAPPÈ E RINALDI, ACCOPPIATA TOSCANA VINCENTE (26/06/2012)
LA GF GIORDANA È UN SUCCESSO DEL CICLISMO

3200 iscritti all’edizione 2012 della GF Giordana ad Aprica (SO). Cappè come un missile sul Mortirolo, la Rinaldi sbeffeggia i maschietti. Nel medio Giussani e Bonfanti, nel corto di Acquistapace e Schartmüller. Il GS Alpi di Vittorio Mevio archivia un nuovo e grande successo.


Matteo Cappè oggi ha messo la sua personale e prestigiosa firma sull’albo d’oro della GF Internazionale Giordana ad Aprica (Sondrio), una vittoria costruita a metà salita del Mortirolo e consolidata con una gara condotta tutta all’attacco. Ilaria Rinaldi si ripete, la biondina di Castelfiorentino ha fatto più che altro una gara contro i maschi ed ha coperto i 175 km di gara impiegando 15’ in meno rispetto allo scorso anno, facendo il vuoto nella gara femminile.
I protagonisti di giornata sono tanti, anzi, tutti i 3200 iscritti, anche se meritano un cenno particolare i vincitori del Mediofondo (155 km), Niki Giussani e Monica Bonfanti, e quelli del Fondo (85 km), Andrea Acquistapace ed Astrid Schartmüller.
Giornata di grande sport quella di oggi, col GS Alpi che ha lanciato i granfondisti all’attacco pima del Passo Gavia, poi del Mortirolo e, per quelli del Granfondo anche sul Santa Cristina, tre percorsi affascinanti, intriganti e che non perdonano.
Il via è stato dato alle 7.30 dal sindaco di Aprica Carla Cioccarelli, ma in molti hanno iniziato a scalpitare davanti alle griglie già alle 5.30, poi alle 6 è iniziato l’assalto ad un posto buono. Una nuvola di coriandoli ha salutato lo start, poi per 15 km i concorrenti sono stati scortati a velocità controllata fino ad Edolo, dove i migliori hanno cominciato a sgomitare portandosi in testa alla gara.
Fino ai primi tornanti del Gavia non ci sono state azioni significative, poi appena la strada ha iniziato ad impennare Andrea Natali, Roberto Cunico e Niki Giussani hanno dato il via al loro forcing che li ha portati a guadagnare fino ad 1’, Cunico e Giussani in testa. Ma a metà salita del Gavia sono usciti allo scoperto anche i due colombiani Botero Salazar e Amaya Chia, fuori gara in quanto pro’ della mtb, ma capaci di stravolgere i ritmi e gli schemi di gara. A 100 metri dallo scollinamento i due sudamericani hanno agganciato il tandem di testa ed hanno affrontato la discesa in quartetto.
Cunico però, appena imboccato la strada verso Santa Caterina Valfurva, ha letteralmente messo il turbo ed a Bormio era tutto da solo con 2’ di vantaggio su Giussani e sui due colombiani. Dietro il confronto era serrato tra Bertuola, Falzarano, Cappè, Sorrenti Mazzocchi, Castelnovo, Zen, Pinton, soltanto per citarne alcuni, mentre per chi pedalava nelle retrovie la salita del Gavia era tanto gratificante quanto massacrante.
La bella giornata serena, solo con qualche nuvola all’orizzonte, ha regalato panorami di incomparabile bellezza, soprattutto con le ultime lingue di neve a bordo strada e pure con alcune marmotte sbigottite da tanto pedalare. Strada chiusa alle auto, era l’imperativo del deus ex machina della Granfondo Giordana Vittorio Mevio, e così è stato.
Era evidente, però, che le novità eclatanti sarebbero “esplose” sul Mortirolo, dove il caldo ha contribuito a rimescolare le carte in tavola. Cunico si è presentato da solo all’imbocco di Mazzo ed è rimasto senz’acqua, mentre i due colombiani erano autentiche macchine da guerra. Dopo alcuni tornanti i due erano già al comando e Cunico sembrava in affanno. Ancor prima di metà gara dal gruppo degli inseguitori partiva una fucilata, era quella di Matteo Cappè che con una progressione incredibile ha steso i suoi avversari. È partito a razzo, è andato subito a sverniciare Cunico, poi ha agganciato uno ad uno i due colombiani e davanti al mitico tornante 11, quello dedicato a Marco Pantani, era Cappè a prendersi gli appalusi del pubblico. E la sua non era una boutade, era una progressione bella e buona, a fine Mortirolo Cappè scollinava con 2’10’’ su Bertuola, Falzarano, Zen e, appena staccato, Giussani. Questa la radiografia in cima al Mortirolo, fra Cappè ed i tre inseguitori (si fa per dire, visto che il distacco non accennava a diminuire) c’erano i due colombiani, fuori classifica.
A quel punto la gara non ha più avuto storia, gli intenditori avevano già intuito che tra i primi solo Giussani avrebbe scelto il medio e così è stato. Il corridore lecchese ha fatto il suo trionfale arrivo ad Aprica dopo 5h17’22”, 1’51” prima di Orsucci e 4’26” prima del compagno di squadra Corbetta.
La gara “lunga” non aveva più scossoni, Cappè sempre tutto solo ha affrontato ritto sui pedali il Santa Cristina, ultima ascesa di giornata ed ha chiuso, ma senza braccia al cielo come sua abitudine, dopo 5h54’03”. Sembrava ci dovesse essere la volata per il secondo posto, ma Bertuola non ha faticato più di tanto, Falzarano gli ha regalato il secondo posto su un piatto d’argento. Quarto, meritatamente, l’ex pro’ Zen, mentre Cunico nella discesa dal Mortirolo finiva ruote all’aria e per lui era la via del ritiro.
Piazzarsi 48.a assoluta sul “lungo” è stato un successo oltre ogni più rosea previsione per Ilaria Rinaldi, ha “saltato” come una camoscio di gruppetto in gruppetto, di maschi ovviamente, li ha solleticati, battuti e sul traguardo si è meritata i tanti applausi del pubblico. Per rendere evidente la sua superiorità, basti dire che Claudia Avanzi si è piazzata seconda ad oltre 35’, tallonata da Cristina Lambrugo. La festa del ciclismo è continuata fino a pomeriggio inoltrato, con gli arrivi in successione.

La GF Internazionale Giordana, tappa di Challenge Giordana, Nobili/Supernobili, Coppa Lombardia C-Performance e Gran Trofeo, è stata agonismo ma anche solidarietà, grazie alla donazione di 4.000 Euro all’Associazione Paoletti, che si occupa di progetti educativi per i bambini meno fortunati del mondo.
L’edizione 2012 va in archivio con uno scontato successo a 360°, bella anche la serata di sabato con Corso Roma trasformato in un viale “tipo” Rimini, con migliaia di persone a spasso tra gli stand e radunate per il concerto in tributo a Lucio Battisti.
Info: www.granfondogiordana.com

Classifiche:

Percorso Granfondo

maschile
1 Cappe' Matteo Team Maggi Frw 05:54:03; 2 Bertuola Alessandro Viner-Miche-Lgl-Nautilus 05:55:47; 3 Falzarano Alfonso Team Maggi Frw 05:55:49; 4 Zen Enrico Uc Lugo Cicli Beraldo 05:57:53; 5 Massantini Alessio Asd Parkpre Giordana 05:59:45; 6 Borisov Vladislav Team Guru Planet X Selleitalia 06:04:15; 7 Nanni Alessandro Team Incensi Scott Domus 06:07:46; 8 Palazzi Giacomo Team Isolmant - Salvi Bike Store 06:07:46; 9 Castelnovo Paolo Uc Ezio Borgna Isdc 06:09:53; 10 Minuzzo Paolo Team Viner Miche Lgl Nautilus 06:10:59
femminile
1 Rinaldi Ilaria Asd Parkpre Giordana 06:34:11; 2 Avanzi Claudia Gs Pedale Bagnolese 07:10:03; 3 Lambrugo Cristina Somec-Mg.K Vis-Tubozeta 07:10:52; 4 Cappiello Olga Asd Polaris Velo Club Team Cinelli Glass'ngo 07:16:23; 5 Ciacci Lorna Team Zanolini Bike Professional 07:19:07

Percorso Mediofondo

maschile
1 Giussani Niki Team Carimate Kuota 05:17:22; 2 Orsucci Simone Ciclo Team San Ginese 05:19:12; 3 Corbetta Riccardo Team Carimate Kuota 05:21:47; 4 Pinton Cristian Asd Keteam 05:21:48; 5 Casartelli Fabrizio Team Carimate Kuota 05:22:57; 6 Motta Gabriele Unione Sportiva Bormiese 05:25:19; 7 Basile Raffaele Ciclo Team San Ginese 05:25:44; 8 Salvi Luca G.S. Dogana Colombini R.S.M -Ciclismo 05:25:47; 9 Magri Giulio Asd.Cycle Classic 05:29:04; 10 Bulgarelli Fabio Gs Sportissimo Top Level 05:29:05
femminile
1 Bonfanti Monica Asd Mtb Suisio 06:02:31; 2 Palombo Raffaella Team Cinelli Glass’ngo 06:16:38; 3 Mottola Francesca Asd Team Ucsa 06:35:59; 4 Lovati Stefania 06:41:58; 5 Arsie Martina Gs Alpilatte Br Pneumatici Zane' 06:42:14; 6 Latvakangas Maria Individuale 06:44:50; 7 Nicod Solange Briko Squadra Corse 06:45:27
8 Mabritto Valentina Obiettivo Avventura A.S.D. 06:46:16; 9 Rossi Carolina Asd Flamme Rouge 06:48:36; 10 Pancari Elena Team Loda Millennium 06:50:45

Percorso Fondo

maschile
1 Acquistapace Andrea A.C. Velo Sondriese 02:54:18; 2 Gnani Enzo Asd Gnani Bike Team 02:59:16; 3 Bettoni Jacopo Team C-Performance_Pianeta Bici 03:01:18; 4 Ciech Manuel Team Carpentari 03:01:43; 5 Paris Graziano Equipe Exploit 03:01:43; 6 Gualeni Daniele Team Tokens Cicli Bettoni 03:03:25; 7 Togni Alessandro Team Memo Bici 03:05:40; 8 Mosconi Lino Asd Team Viesse Pro 03:05:40; 9 Gaiardelli Massimo Ttnk Sport 03:05:47; 10 Cadei Michele C-Performance Factory Team 03:06:48
femminile
1 Schartmuller Astrid Lamacart Cycling Team 03:14:37; 2 Bitante Christiane Asd Fimap Mr Gud 03:27:23; 3 Zogli Sabrina Gs Alpilatte Br Pneumatici Zane' 03:27:47; 4 Venturini Erica Lamacart Cycling Team 03:34:11; 5 Sonzogni Manuela Team Carimate Kuota 03:34:52; 6 Chiogna Angela Bren Team Trento 03:36:36; 7 Peretti Franca Velo Club Piana 03:41:20; 8 Bergozza Michela Giuseppina Hot Wheels Team Asd 03:43:49; 9 Scipioni Rosanna Team Bcicli Galassia 03:44:00; 10 Binaghi Erminia Asd Cellar Team Tredici 03:45:43



Notizie correlate

24/07/2014: EPILOGO DELL'ALÉ CHALLENGE SUL MONTE BONDONE

16/07/2014: L'ALÉ CHALLENGE SI CHIUDE SUL MONTE BONDONE

07/07/2014: ALÉ CHALLENGE A QUOTA SEI

19/06/2014: L'ALÉ CHALLENGE RIAPRE LA SFIDA

MARCIALONGA, Loc. Stalimen, 4 - 38037 Predazzo (Tn) Italy, Tel. +39.0462.501110 | Fax. +39.0462.501120 | P.Iva 01344240229 | @contatti | impressum
Iscrizione presso l'ufficio del Registro delle Imprese di TRENTO n.131497 del 15/11/1991 | Cap. Soc. versato risultante dall'ultimo bilancio: €3201,99
Tutti i diritti sui contenuti testuali e multimediali di questo sito sono riservati © Marcialonga, è vietata ogni riproduzione degli stessi senza espressa autorizzazione

Realizzazione grafica e sviluppo: Juniper Extensible Solutions  Juniper-XS - Cavalese (Tn)